• Home
  • News
  • UN ALTRO INSERTO DIGITALE PER IL CITTADINO

UN ALTRO INSERTO DIGITALE PER IL CITTADINO

Un evento, otto pagine inserite nella foliazione del quotidiano per raccontarlo e che, grazie a un supplemento di stampa in digitale, diventano un vero e proprio inserto distribuito dagli organizzatori dell’evento: è il modello inventato da Il Cittadino di Lodi, per accrescere la raccolta pubblicitaria su avvenimenti che segnano la vita della città. E funziona. Tant’è che, dopo il primo esperimento di aprile su “Lodi città in danza” (e dopo numerosi inserti speciali dedicati ai paesi della provincia), la settimana scorsa si è replicato con il palio di Lodi. O meglio con il suo primo round di luglio, visto che la sfida tra i quartieri della città tornerà a ottobre. Insieme a un altro inserto.

Il modello non è cambiato: Il Cittadino cura i contenuti, Alberto Valeri Srl si occupa del disegno e dell’impaginazione e Csq mette in moto la sua macchina per la stampa digitale per la tiratura extra. Un modello che Dario De Cian, direttore di Csq, ha raccontato nella sua relazione al recente incontro dell’Ifra a Bergamo, presentandola come una delle soluzioni che la stampa digitale (che in Europa, al momento, è possibile solo nello stabilimento di Erbusco) offre ai giornali per migliorare la propria offerta e, non meno importante, aumentare i propri ricavi.

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento