Archivia per giugno, 2011

NASCE OGGI SARDEGNA QUOTIDIANO

Ventiquattro pagine, prezzo di copertina di 80 centesimi, possibilità di sfogliare il giornale anche online al link www.sardegnaquotidiano.it: c’è un gruppo di giornalisti usciti dall’esperienza di EPolis, dietro il nuovo giornale nato oggi, che sfida i luoghi comuni sull’editoria in crisi e sulla carta moribonda. Si chiama Sardegna Quotidiano, ha sede a Cagliari e avrà diffusione, ovviamente, nell’isola. E il compito di disegnarlo è stato affidato a Alberto Valeri.

Leggi Tutto Nessun Commento

OGGI L’ESORDIO DI NUOVI STILI DI VITA

Dall’iniziativa della redazione del Corriere del Veneto e dalla creatività di Alberto Valeri, è nato oggi un nuovo inserto mensile che accompagnerà i lettori delle edizioni venete del Corriere della Sera, con cui Valeri e il suo staff collaborano ormai da mesi. L’inserto si chiama Nuovi stili di vita e ha nel sottotitolo la sua missione. Il direttore Alessandro Russello lo ha definito il mensile del vivere bene.«Porteremo ai lettori» ha scritto nell’editoriale di presentazione «una sorta di itinerario tra il corpo e la mente fatto di inchieste, notizie, reportage, dossier e informazioni di servizio attraverso i quali cercheremo di approfondire i fenomeri di una terra che vive tra la neofilosofia del “chilometro zero” e le sfide globali».

Leggi Tutto Nessun Commento

ALBERTO VALERI ANCORA SU MEDIA DUEMILA

Un convegno all’università La Sapienza di Roma ha celebrato i cento anni dalla nascita di Marshall McLuhan. In quell’occasione, è stato presentato il numero di giugno di Media Duemila, il mensile di cultura digitale, che si rivolge a un pubblico selezionato di editori e di esperti di comunicazione. E, tra gli interventi dedicati alla figura del maitre à penser della comunicazione moderna, ce n’è anche uno che parla del lavoro di Alberto Valeri. Al nostro studio è stato chiesto un contributo per spiegare più nel dettaglio il lavoro di un designer editoriale e il plusvalore che può dare a una testata giornalistica. Una testata, e non un giornale, perché nell’intervento si parla di carta stampata, certo, ma anche della sfida della multimedialità, e dei modi per affrontarla.

Leggi Tutto Nessun Commento