L’Eco di Bergamo

Più colore, più pulizia, una migliore leggibilità: nulla di rivoluzionario, nel restyling che il quotidiano bergamasco ha voluto nell’autunno del 2007 (l’ultimo in ordine di tempo firmato da Alberto Valeri, il primo risale al 1996), ma un buon lavoro di alleggerimento in un giornale ricchissimo di notizie, e per questo con la necessità di restare chiaro ed ordinato.

Il verde e il rosso erano i colori dominanti nelle pagine, dai primi piani ben contrassegnati da testatine ed elementi grafici caratteristici, fino alle testate di sezione. Una particolare cura era stata posta all’inserto sportivo del lunedì e alla sua copertina “da settimanale”, caratterizzata da una grande fotografia. Qualcosa era già successo, con l’esordio qualche mese prima dell’inserto quotidiano “Vita bergamasca”, per le storie e le notizie di costume dai numerosi comuni della provincia.

 

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento